Un’altra popolare app per Android ha iniziato a spiare gli utenti: controllate subito

Una popolare app di Android, molto scaricata, ha iniziato a spiare gli utenti: è allarme, bisogna disinstallarla subito.

Il sistema operativo Android si è fatto conoscere e apprezzare per la sua funzionalità, ma di tanto in tanto dà qualche problema ai suoi utenti, visto che i malintenzionati riescono a creare delle app per Android che hanno un secondo fine malevolo.

popolare app Android spiare utenti
Una nota app Android spia gli utenti – Nursenews.it

Quando scarichiamo un’app dal Google Play Store dobbiamo prestare tantissima attenzione dato che non tutte sono di sviluppatori ufficiali. I problemi, quindi, possono sorgere in qualsiasi momento.

In questo contesto, come comunicato dall’agenzia di sicurezza informatica ESET, rientra l’app che deve essere immediatamente disinstallata qualora fosse ancora presente sul nostro dispositivo. Entriamo nei dettagli di una situazione decisamente da risolvere nel minor tempo possibile.

Una nota app Android spia gli utenti: ecco come risolvere il problema

La privacy, con l’avvento della rete, è messa a repentaglio e questa può essere violata anche tramite una sola app. L’ESET, di recente, ha svelato che una in particolare ha iniziato a spiare gli utenti a seguito di un recente aggiornamento.

Pericolo app che spia gli utenti
L’app che ha iniziato a spiare gli utenti Android – Nursenews.it

Nello specifico, l’agenzia di sicurezza informatica ha comunicato che l’app iRecorder, dopo l’ultimo aggiornamento, riusciva a raccogliere dal microfono dell’utente un minuto di audio e questo meccanismo si attivava ogni 15 minuti.

E non solo audio, perché iRecorder andava anche a recuperare documenti, file multimediali e informazioni web ricercati dall’ignaro utente. Insomma, andava a rovistare tre i contenuti digitali del malcapitato, un’attività che non è consentita a nessuna piattaforma presente in rete.

L’app, come segnalato da TechCrunch, non è più presente sul Google Play Store. Ragion per cui può nuocere ancora a chi ha ancora installato iRecorder sul proprio dispositivo. Per questi utenti il consiglio è di eliminare il prima possibile questa app, in modo da evitare spiacevoli sorprese.

Il problema della  applicazioni malevole, di certo, non finisce con l’eliminazione di iRecorder. Ci sono delle app, infatti, che sono state scaricate da 400 milioni di persone e queste sono state colpite da un virus terribile. Insomma, il pericolo è sempre dietro l’angolo anche in questo caso e per tale motivo, prima di procedere al download e all’esecuzione dei software, è sempre meglio  controllare se l’app appena scaricata è ritenuta affidabile, leggendo le recensioni di altri utenti. Con questo piccolo accorgimento, il rischio non è eliminato del tutto ma si riduce all’osso.

Impostazioni privacy