Il tuo partner ti umilia in modo sottile? Ecco come capirlo subito

Avere una relazione in cui il partner ti umilia in maniera sottile è sfiancante: scopri quali sono i segnali per capirlo e allontanarti.

Le relazioni amorose sono esperienze bellissime, se il proprio partner ricambia i sentimenti con rispetto e con un sentimento genuino.

Il partner ti umilia: ecco come capirlo
Hai mai vissuto una situazione simile? – Nursenews.it

Purtroppo non è sempre così, anzi, è molto frequente incappare in relazioni insoddisfacenti e tossiche, piuttosto che incontrare una persona capace di comportarsi in maniera sincera senza alcuno sforzo.

Relazione con un partner possessivo e controllante: i segnali

In certe relazioni tossiche un partner può essere possessivo, geloso e controllante nei confronti dell’altro. Anche se all’inizio questi comportamenti possono sembrare frutto di apprensione o preoccupazione, e spesso anche motivo di interesse e vero amore, con il tempo possono diventare sempre più invadenti e dannosi. È importante riconoscere i segnali di una relazione poco sana per valutare se sia il caso di concluderla.

Vi sono diversi segnali, alcuni più nascosti mentre altri più evidenti, per riuscire a capire se il partner è una persona che ha assunto un atteggiamento tossico che rischia causare gravi problemi nella tua quotidianità. Troviamo tre segnali principali:

  • Delle richieste costanti di attenzione e rassicurazione, al di là di ciò che uno si sente di dare, oltre che a una grande possessività a livello fisico
  • Un controllo eccessivo, come perquisizioni di telefono, computer o posta, senza consenso; oppure controlli eccessivi sulle spese, con addirittura l’imposizione di limitazioni ingiustificate
Come capire se sei umiliato dal tuo partner
Se non ti senti al sicuro non rimanere – Nursenews.it
  • Delle critiche costanti sull’aspetto fisico, sul lavoro e sulle altre attività, sminuendo completamente ciò che fa l’altra parte e infierendo senza provare a capire le emozioni altrui
  • Il tentativo di isolare la sua metà sia dalla famiglia e sia dagli amici, riducendo drasticamente i suoi contatti sociali, dimostrandosi sospettoso di tutte le persone che la sua metà incontra quando non è con lui e che porta anche a una grave gelosia
  • Manipolazione emotiva e ricatti psicologici, minacciando incidenti o addirittura di togliersi la vita in caso di separazione; oltre che ad attuare delle tecniche di gaslighting, facendo dubitare la sua metà dei suoi stessi pensieri

Se riconosci anche solo alcuni di questi segnali nel tuo rapporto, è molto probabile che tu stia vivendo in una relazione tossica, dalla quale sembra difficile uscire ma è assolutamente possibile. Per riprendere il controllo della tua vita puoi parlane con persone fidate, stabilire dei limiti chiari con il partener, valutare seriamente una separazione per quanto difficile possa essere, e infine cercare aiuto professionale che ti possa supportare nel processo di uscita e guarigione.