È il momento di lasciare il tuo partner? I segnali da non sottovalutare

Non è sempre facile capire quando una relazione è finita ma alcuni segnali rendono più chiara la situazione: non sono da sottovalutare.

In amore ci sono molteplici situazioni che possono portare alla fine di una storia. Però, visto l’importanza delle relazioni sentimentali, non è semplice capire i segnali che portano all’addio definitivo. Non è raro, infatti, vedere uno dei due partner sorpreso dal triste annuncio fatto dell’altra metà.

Quando è il momento di lasciare il partner: i segnali
I segnali da considerare di una relazione al termine – Nursenews.it

Sono tanti i motivi possono far finire una storia d’amore ma, al tempo stesso, non è assolutamente facile capire quando si è giunti al capolinea. Di certo, al verificarsi e al ripetersi di situazioni spiacevoli bisognerebbe capire che la strada imboccata non ha una via d’uscita.

La cosa certa è che, se si tiene alla relazione, lavorare insieme per salvare il rapporto non può che essere positivo ma prima di giungere a quel momento è opportuno considerare i segnali che hanno costruito lo scenario negativo. Alcuni dettagli non riescono ad essere colti immediatamente.

Relazione amorosa al termine? Attenzione a questi campanelli d’allarme

Tante piccole fratture, prima o poi, portano una storia d’amore a rompersi definitivamente. Per evitare uno scenario così negativo e doloroso è giusto conoscere i campanelli d’allarme che potrebbero riportarci sulla giusta via.

I campanelli d'allarme che sanciscono una storia al capolinea
I segnali per capire se una storia d’amore è al termine – Nursenews.it


Ecco quali sono i segnali che devono allarmare una coppia: 

  • In prima battuta, dobbiamo fare luce sui problemi che hanno generato la crisi. Nella maggior parte dei casi, questi sono del tutto risolvibili e raggiungendo un compromesso possono essere messi alle spalle;
  • Alcune ferite possono generare uno dei sentimenti più pericolosi per una coppia:  il rancore. Ad esempio, in caso di tradimento verrebbe a mancare completamente la fiducia e questo andrebbe a far nascere situazioni altamente negative. Qui, con ogni probabilità, la strada verso la separazione è tracciata;
  • Un altro serio problema è dato dai continui litigi che possono nascere anche per motivi futili. Se accade questo vuol dire che il rapporto è quasi alla fine dato che in una relazione serena si riesce sempre ad arrivare ad un punto di incontro;
  • Essere distanti dal punto di vista emotivo è un altro campanello da considerare. Quando ci rivolgiamo all’altro ma non riceviamo alcuna risposta o uno sguardo può voler dire che è davvero dura tornare indietro e ricostruire il rapporto;
  • Infine, un altro grande nemico è la noia. Non avere un momento positivo con l’altra persona, iniziare le giornate con un umore negativo sono tutti dettagli che devono farci riflettere. In questo caso, non è sempre l’altro ad avere la colpa ma dobbiamo indagare nel nostro essere per sciogliere i dubbi.

Questi campanelli d’allarme, se riconosciuti, possono aiutare a fare chiarezza all’interno di una coppia. Ci sono, però, da considerare anche altri problemi come l’eventuale narcisismo del partner, e anche in questo caso ci sono segnali inconfutabili da riconoscere il prima possibile.  

Impostazioni privacy