Allarme lupi, c’è stata una strage nella notte: il report è da incubo

I lupi hanno fatto una vera strage, il report spaventa tutta la popolazione: ecco che cosa è successo.

Sono numerose le città italiane che stanno affrontando il problema dei  lupi. Gli animali, infatti, sono avvistati sempre più spesso dalla popolazione. A volte rimangono a distanza, mentre altre volte attaccano creando un vero e proprio allarme per l’amministrazione e tutti i cittadini che adesso temono per la loro incolumità.

Allarme lupi: strage nella notte
I lupi hanno fatto una strage, paura tra la popolazione – Nursenews.it

I lupi sono animali selvatici che vivono in montagna. Il loro habitat naturale sono le foreste o le grandi distese di verde. Quindi, di norma, dovrebbero rimanere lontani dalle località urbane. Eppure, negli ultimi tempi, sono sempre più numerosi e insistenti gli avvistamenti dei lupi nelle città. Un numero che cresce a dismisura.

A spiegare qual è il motivo per cui questi animali selvatici arrivino così vicino alle città, se non all’interno delle stesse, sono stati gli esperti. Hanno sottolineato che i centri urbani offrono molto ai lupi: dalle tante occasioni per sfamarsi alle aree verdi. Ma adesso è diventato un vero e proprio allarme, dopo la strage che si è verificata ad Arpino, una località in provincia di Frosinone.

Allarme lupi ad Arpino: la strage inattesa

L’episodio si è verificato sabato scorso, quando nel tardo pomeriggio i lupi hanno fatto strage di pecore in una zona collinare, a ridosso del bosco. L’episodio ha messo subito in allarme la popolazione, data la pericolosità degli animali selvatici.

Allarme lupi: strage di pecore
I lupi hanno fatto una strage di pecore – Nursenews.it

I carabinieri forestali della stazione di Atina sono arrivati immediatamente sul posto dove le pecore sono state attaccate. Con loro c’era anche il medico veterinario Andrea Mauti per gli accertamenti del caso. Il dottore si è subito reso conto che quelli presenti sui corpi delle pecore erano morsi di lupo, localizzati su varie parti del corpo: cosce, torace e collo.

Il medico Mauti ha spiegato che i morsi erano profondi e che un lupo minacciava la zona già da un mese, visto che si muove nelle campagne di Arpino. Tante le incursioni che sono avvenute sempre più intense e insistenti, causando danni agli allevatori, oltre che moltissima paura tra i cittadini.

Il lupo in questione è stato fotografato dalla popolazione più di una volta, ripreso anche in compagnia di un altro esemplare. Anche in passato c’erano stati degli avvistamenti sporadici, ma negli ultimi mesi la questione è diventata più allarmante e pericolosa.

Impostazioni privacy